Cucina
GENERI DI CONFORTO

Carasau turista per sempre

Ciao sono La Gigi, l’altra metà di Sorelle Passera. Ho pensato oggi di presentarmi a voi attraverso la ricetta che, ne sono certa, cambierà il corso della mia vita. Trattasi dello snack dolce a più alto tasso d’assefuazione della storia. E l’ho inventato io.

Carasau (turista) per sempre, questo il nome che ho scelto. Ve lo regalo per diversi motivi. È buono da perderci la testa. Farà la felicità dei tipi da dolce, e dei tipi da salato. Costa niente. Sì, lo so, sono una ragazza generosa. Al tempo stesso, però, viste le potenzialità della ricetta, desidero proteggerne il copyright.

Note to self: cercare partner commerciali per la produzione di massa, l’ascesa al potere, la conquista del mondo intiero.

Un filo ambizioso? Mi darete ragione.

Ma andiamo al sodo. Ecco cosa occorre!

ingredienti

pane carasau

burro fuso

zucchero semolato del tipo fine

cannella e cardamomo in polvere

acqua

Quattro ingredienti in croce per una ricetta pazzesca. C’è del genio qua.
Accendo il forno a 180° e stendo il carasau. Lo bagno con uno spruzzino per renderlo molle.

Spennello i fogli di carasau con burro fuso, abbondante. A noi ragazze di gusto piace la sostanza.

La miscela di zucchero e spezie: per ogni cucchiaio di zucchero, un cucchiaino raso di cannella e un pizzico di cardamomo. Spolvero generosamente. Astenersi braccini e perditempo.

Inforno per pochi minuti. Deve essere bello dorato. Lascio raffreddare e spezzetto alla buona.

Tutto qua. Il carasau (turista) per sempre è servito. Salato, dolce, croccante e speziato. Irresistibile. Vi avverto però: una volta assaggiato, non si torna più indietro.

Photo Credits: Alessandro Capuzzi

Commenti

Ti è piaciuto l'articolo ?

Ti potrebbero interessare...