GENERI DI CONFORTO

Il Curry che ti incendia l’anima

La prima volta che cucinai per l’Amore che ti incendia l’anima me la ricordo bene. Ero fuggita di casa per il bel Kevin che veniva da Detroit, aveva le lentiggini e i capelli rossi, un papà giamaicano e una nonna irlandese. La creatura più incantevole sulla quale avessi mai posato gli occhi. A mamma e papà dissi che andavo in montagna dalle amiche. Bugiarda e felice, con i soldi “rubati in prestito” dal salvadanaio, presi un volo per la Sardegna dove Kevin prestava servizio militare nella USS Navy. Tralascerò di raccontarvi di come quasi svenni quando arrivò a prendermi vestito da marinaio, uno smagliante Popeye diciannovenne con tutto il mondo nel sorriso, ma potrete certo immaginare. Quella sera, per ringraziarlo, gli cucinai del pollo al curry, la ricetta più buona ed esotica che conoscessi nell’autunno del 1986. Un piatto che ancora oggi, ad ogni boccone, mi parla di baci rubati, sospiri e guance screpolate dal troppo amore.

ingredienti

Pollo

Zenzero

Carote

Cipolla rossa

Fagiolini

Sedano

Aglio

Latte di cocco

Basilico

La ricetta del primo amore è la più semplice e anarchica che ci sia, proprio come dovrebbero essere gli amori scalpitanti dei diciotto anni. Io vi do una versione basica, voi potete aggiungere e togliere ingredienti come fossero emozioni. Tranne il pollo e il curry, per mantenere un minimo di coerenza. Iniziamo dunque tagliando a tocchetti il pollo e affettando per bene le verdure.

sorellepassera_3febbraio-122
sorellepassera_3febbraio-123

Ora, tutto questo ben di dio va messo in una padella dal fondo spesso e fatto rosolare appena in un filo d’olio. Dopo cinque minuti giù di spezie a tostare. Ho scelto un profumatissimo curry verde tailandese per darmi un tono. Nel 1986 manco sapevo esistesse ma avevo quei baci. Ah, quei baci.

Quando tutto è ben rosolato, aggiungete il pollo, fatelo impregnare negli odori, aggiustate di sale e portate a cottura versando il latte di cocco solo negli ultimi cinque minuti. Non esistono foto di questi passaggi perché mi sono persa nei ricordi. Vi ho mai parlato delle deliziose lentiggini sul naso perfetto di Kevin? Si, l’ho fatto, abbiate pazienza, sono una vecchia ragazza innamorata e Il curry che ti incendia l’anima è già pronto. Servitelo con del riso al vapore e qualche fogliolina di basilico a ricordarvi che la freschezza della gioventù non torna ma il suo sapore resta sempre intatto.

Commenti