Cucina
GENERI DI CONFORTO

L’arte di aranciarsi

Stamattina ti ho osservato con tenerezza, mio bel centrotavola delle feste, e ho capito che avevi i giorni contati, troppo bello per finire nel cassonetto dell’umido, mai mi sarei data pace. Così, complice la calza della befana e gli avanzi dei giorni passati ti ho preso e trasformato nel più goloso e fresco degli alberelli: gemme di cioccolato, festoni di caramello e un po’ di verde che porta sempre bene. Fatto e in men che non si dica disfatto. È la giornata che lo impone.

Cosa serve:

ingredienti

arance

spezie miste: cannella, vaniglia, anice stellato, chiodi di garofano, zenzero

menta fresca

zucchero

mandorle a scaglie

riccioli di cioccolato fondente

Questa è una ricetta a prova d’inetto, tipo che la prepari con una mano sola perché sull’altra si sta asciugando lo smalto. Due sole piccole difficoltà, il caramello e il taglio a vivo delle arance, ma io so che ce la puoi fare (sì, sto parlando a te Alecs, amica bella dagli occhi blu). Mentre il caramello si fa biondo piano, zucchero e un goccio d’acqua, affetto a rondelle l’arancia e in stile art attack costruisco l’alberello, o una piramide, o quel che l’è.

Ora ci si diverte a infiocchettare di bellezza e bontà. Prima le spezie miste che sanno di inverno e aurora boreale, poi la menta fresca che ci sta un amore, e ancora riccioli di cioccolato fondente e scaglie di mandorle che dell’arancia sono amiche strette. Infine il caramello in abbondanza che tutto unisce e ogni cosa rende illuminata.

Arrivederci Natale, l’arte di aranciarsi è servita.

Photo Credits: Alessandro Capuzzi

Commenti

9 responses to “L’arte di aranciarsi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Ti è piaciuto l'articolo ?

Ti potrebbero interessare...